Tutte le notizie in breve

Il nuovo edificio vicino alla senna

KEYSTONE/AP/CHRISTOPHE ENA

(sda-ats)

Nonostante la crisi diplomatica tra Francia e Russia è stata inaugurata oggi a Parigi la nuova cattedrale ortodossa fortemente voluta da Vladimir Putin.

Alla cerimonia hanno partecipato, tra gli altri, il ministro russo della Cultura e l'ambasciatore russo in Francia. Assenti, invece, alti responsabili del governo francese e lo stesso presidente russo che la settimana scorsa ha deciso di annullare la trasferta parigina, viste le profonde tensioni con il presidente francese François Hollande per la guerra in Siria.

Assente dalla cerimonia anche il patriarca di Mosca Kirill. Ironia della sorte questo doveva essere l'anno dell'amicizia 'franco-russa'.

Nel fine settimana, alla Fondazione Vuitton di Parigi, verrà inaugurata una mostra eccezionale con capolavori dei musei russi Ermitage e Puskin. La cattedrale dai cinque bulbi dorati si trova a due passi dalla Senna, proprio dietro alla Tour Eiffel. A inizio 2012, l'ex sindaco di Parigi, Bertrand Delanoe, criticò il carattere ostentatorio del progetto ma questo non ha impedito di ottenere i permessi di costruzione.

L'ex ministro della Cultura, Frèderic Mitterrand, lo battezzò ironicamente 'Saint-Vladimir-sur-Seine'. Le foto dei bulbi dorati e del duomo di 37 metri stagliati nel cielo grigio di Parigi hanno conquistato media e social network. Il centro spirituale e culturale ortodosso sorge sul terreno dell'ex sede di 8.400 metri quadri di Meteo-France.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve