Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

"Non posso tollerare o giustificare le parole di Donald Trump sulle donne e non posso difenderlo": cosi' il candidato repubblicano alla vicepresidenza Mike Pence rompe il silenzio con una dichiarazione scritta sullo scandalo del video del tycoon.

Pesantissime le parole di Pence: "Come marito e come padre mi sento offeso dalle parole e dalle azioni descritte da Donald Trump". Il candidato alla vicepresidenza sottolinea comunque come sia stato positivo che il tycoon abbia chiesto scusa al popolo americano: "Prego per la sua famiglia e per l'opportunità che domani sera avrà davanti al Paese di mostrare cosa c'è realmente nel suo cuore".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS