Tutte le notizie in breve

Il presidente israeliano Shimon Peres (foto d'archivio).

Keystone/EPA/ABIR SULTAN

(sda-ats)

Restano al momento invariate le condizioni dell'ex presidente israeliano Shimon Peres, ricoverato due giorni fa per un ictus, anche se è confermato il leggero miglioramento riscontrato nelle scorse ore.

Peres, 93 anni, ha passato - hanno fatto sapere i medici che lo hanno in cura nell'ospedale Tel HaShmer di Tel Aviv - "una notte quieta" e ha continuato il trattamento di coma indotto a cui è stato sottoposto dal primo momento dai sanitari.

"Il processo di recupero da parte del cervello è naturale e può richiedere settimane o anche di più - ha detto ieri era Zeev Feldmann, il medico che dirige il team che sta curando l'anziano statista - Ma questo non vuol dire che non ci saranno alti e bassi. Formalmente è ancora in condizioni serie, con un leggero miglioramento". Un altro consulto tra i medici è previsto oggi.

Ieri sera il premier Benyamin Netanyahu si è recato in ospedale dove ha discusso con i medici e la famiglia delle condizioni del Nobel per la pace. "Peres - ha detto - ha una grande vitalità, è giovane e pieno di energia e questo rappresenta una speranza".

sda-ats

 Tutte le notizie in breve