Alireza Darvishy, ricercatore dell'Alta scuola zurighese delle scienze applicate (ZHAW), ha ottenuto l'"UNESCO/Emir Jaber Al Ahmad Al Jaber Al Sabah" per il suo impegno pluriennale nell'accesso senza barriere alle tecnologie dell'informazione e della comunicazione.

L'onorificenza dell'Organizzazione delle Nazioni unite per l'educazione, la scienza e la cultura (UNESCO) - alla sua quinta edizione - è assegnato per la prima volta in Svizzera.

Il premio è già stato ritirato a Parigi all'inizio di questo mese, si legge in un comunicato odierno della ZHAW. Il lavoro di Alireza Darvishy si è concentrato in particolare sull'accesso alle tecnologie per le persone anziane e portatrici di handicap.

L'onorificenza dell'UNESCO viene consegnata ogni due anni a persone che attraverso la tecnologia riescono a dare contributi significativi alla società. Parallelamente viene anche premiata, per gli stessi motivi, un'associazione. Quest'anno è toccato all'argentina "Tiflonexos Asociación Civil". I vincitori si dividono un contributo di 40'000 dollari (quasi 41'000 franchi).

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.