Tutte le notizie in breve

L'indice totale dei prezzi alla produzione e all'importazione si è fissato in aprile a 99,3 punti, in aumento dello 0,3% rispetto a marzo e in calo del 2,4% su base annua. È quanto indica stamane l'Ufficio federale di statistica.

Mese su mese l'indice alla produzione, che riflette l'andamento dei beni prodotti in Svizzera, è progredito dello 0,2% a causa in particolare del rincaro dei rottami di ferro. Più cari anche i prodotti petroliferi, nonché gli strumenti per irradiazione e le apparecchiature elettromedicali. Prezzi in calo invece per elementi elettronici e schede elettroniche.

I prezzi all'importazione sono dal canto loro saliti dello 0,4%, rispetto a marzo, sulla scia dell'evoluzione verso l'alto dei prodotti petroliferi e di varie voci dell'industria meccanica. Tendenza al rialzo anche per ferro grezzo e acciaio, ortaggi, patate, strumenti di misurazione e di controllo. Una diminuzione è invece stata registrata per metalli non ferrosi, computer, unità periferiche e apparecchiature per le comunicazioni.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve