Tutte le notizie in breve

LU: abusa prima dei figli poi dei nipotini, 70enne nuovamente condannato per abusi (foto simbolica d'archivio).

KEYSTONE/CHRISTOF SCHUERPF

(sda-ats)

Un pensionato 70enne è stato condannato a 18 mesi di carcere dal Tribunale penale di Lucerna per abusi sessuali su due nipotini. L'uomo era già stato giudicato colpevole nel 2003 per reati simili nei confronti dei suoi sette figli.

La Corte ha ora nuovamente condannato l'uomo per atti sessuali con fanciulli e con persone incapaci di discernimento o inette a resistere. La sentenza, pubblicata oggi, non è ancora passata in giudicato.

Fra il 2011 e il suo arresto nel 2014 il pensionato ha ripetutamente abusato dei due nipotini, che nel corso dei primi episodi avevano cinque e tre anni.

Oltre alla nuova pena detentiva, all'uomo è stato vietato qualsiasi contatto con i nipoti oltre che qualunque lavoro che preveda rapporti con bambini. Dovrà inoltre continuare una cura psichiatrica e far tenere sotto osservazione il suo consumo di bevande alcoliche. L'imputato ha già scontato un anno di detenzione preventiva.

Le due vittime riceveranno una riparazione per torto morale di rispettivamente 1000 e 2000 franchi. Inoltre, l'imputato dovrà versare indennizzi ancora indefiniti e pagare le spese giudiziarie di 35'000 franchi.

Nel primo processo, risalente al 2003, l'uomo era stato condannato a due anni e mezzo di carcere. Fra il 1980 e il 1996 si era reso colpevole di atti sessuali con i suoi sette figli quando avevano un'età compresa fra i tre e i dieci anni.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve