Tutte le notizie in breve

Almeno 260 migranti hanno fatto ricorso alle cure di Medici senza frontiere a Idomeni: lo riferisce un responsabile, Achilleas Tzemos, citato da L'Express.

"200 sono stati soccorsi per problemi respiratori, 30 per ferite causate da proiettili di gomma e altri 30 per altre ferite". Diversi migranti sono stati ricoverati all'ospedale di Kilkis.

La polizia macedone, dal canto suo, smentisce di aver utilizzato proiettili di gomma, ma "solo lacrimogeni".

sda-ats

 Tutte le notizie in breve