Tutte le notizie in breve

Il Presidente russo ha annunciato la creazione di una Guardia nazionale per il contrasto del terrorismo e della criminalità organizzata ma anche delle manifestazioni di protesta non autorizzate, un organismo che "risponderà direttamente al Presidente".

La Guardia nazionale, che parteciperà "agli sforzi per assicurare l'ordine pubblico, per il mantenimento della sicurezza pubblica e alla gestione delle emergenze", potrà contare sulle forze del ministero degli Interni, gli Omon e le forze speciali Sobr.

Comandante della 'Natsgvardiya', è stato nominato l'ex responsabile della sicurezza del presidente (fra il 2000 e il 2013) Viktor Zolotov, che dal 2014 è a capo delle forze del ministero degli Interni e vice ministro degli Interni.

Zolotov entra anche a fare parte del Consiglio di sicurezza nazionale. Vladimir Putin ha anche annunciato, in una riunione al Cremlino con il ministro degli Interni Vladimir Kolokoltsev, il responsabile dell'agenzia anti droga Viktor Ivanov e con lo stesso Zolotov, che l'agenzia per la lotta alla droga e quella per le migrazioni saranno inglobate nel ministero degli interni.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve