Tutte le notizie in breve

In passato l'organizzazione dei Giochi olimpici ha avuto ripercussioni sul turismo invernale

KEYSTONE/CHRISTIAN BEUTLER

(sda-ats)

Quattro progetti elvetici sono ancora in lizza per organizzare i Giochi olimpici e paralimpici invernali del 2026. Lo ha indicato stasera Swiss Olympic, precisando che i dossier delle candidature devono essere inoltrati entro il prossimo 15 dicembre.

Dei cinque gruppi che in giugno avevano ufficialmente presentato la loro candidatura a Swiss Olympic, rimangono in corsa "Olympia Graubünden 2026" (Grigioni, con il sostegno di Zurigo), "The Swiss Made Winter Games" (Romandia e canton Berna), "2026 - Games for our future" (tutto il Paese) e"Switzerland 2026" (multiregioni). Non è invece più in lizza il progetto "Zentralschweiz 2026 (Svizzera centrale), si legge nella nota, nella quale non si forniscono pero i dettagli della sua esclusione.

I responsabili dei rimanenti quattro progetti hanno partecipato oggi a una riunione presso la sede di Swiss Olympic a Ittigen (BE) e hanno potuto testare le loro idee per l'organizzazione delle Olimpiadi invernali.

Finora la Svizzera ha ospitato due volte i Giochi olimpici invernali e sempre a St. Moritz, nel 1928 e nel 1948.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve