Tutte le notizie in breve

Mariano Rajoy

Keystone/EPA/EMILIO NARANJO

(sda-ats)

"La Spagna ha bisogno di un governo efficace, con urgenza": lo ha affermato il premier uscente e incaricato Mariano Rajoy presentandosi questo pomeriggio, per ora senza maggioranza, davanti al Congresso in vista del voto di fiducia di domani.

Rajoy affronta il primo voto di fiducia domani con l'appoggio di solo 170 dei 350 deputati di Madrid. Gli mancano sei voti per raggiungere la maggioranza assoluta di 176. Con ogni probabilità verrà sconfitto. Un secondo turno, a maggioranza semplice, è previsto venerdì.

Per riuscire ad essere eletto, rileva El Pais, avrebbe bisogno oltre che dei 170 voti di Pp, Ciudadanos e Coalicion Canaria almeno dell'astensione di 11 deputati degli altri partiti, che per ora hanno tutti annunciato voto negativo.

Nel suo discorso il leader popolare ha detto di avere deciso di sottoporsi all'investitura non solo perché il Paese ha bisogno con urgenza dopo 8 mesi di paralisi politica di "un governo forte", ma anche perché gli spagnoli "hanno indicato con chiarezza la loro preferenza per il Pp" e infine perché "non c'è una alternativa ragionevole".

Rajoy ha annunciato che se sarà eletto, "l'obiettivo chiave" del suo nuovo governo sarà la lotta contro la disoccupazione, scesa al 20% ma ancora a livelli record nell'Ue, e il consolidamento dell'economia. La Spagna, ha affermato, deve "affermarsi come potenza economica di primo piano".

sda-ats

 Tutte le notizie in breve