Tutte le notizie in breve

Un'immagine mostra due anziani a passeggio (foto d'archivio).

Keystone/AP dapd/SEBASTIAN WIDMANN

(sda-ats)

La quasi totalità dei partiti sostiene la modernizzazione del diritto successorio proposta dal Consiglio federale. Secondo le formazioni politiche, il testo va nella giusta direzione.

La riforma, posta dal governo in consultazione fino ad oggi, prevede che chi fa testamento potrà favorire maggiormente un partner con il quale non è sposato oppure i figli di quest'ultimo. Sarà inoltre possibile registrare un "testamento d'urgenza" in caso di pericolo di morte, ad esempio anche attraverso un video registrato su smartphone.

Attualmente chi redige testamento non ha libera facoltà di decidere chi erediterà il suo patrimonio. I figli, il coniuge e in alcuni casi i genitori hanno infatti diritto a una quota della successione. L'esecutivo intende limitare queste "porzioni legittime".

Un punto controverso

Per proteggere il convivente superstite dai rigori finanziari, il Consiglio federale vuole anche introdurre una pretesa a un cosiddetto "legato di mantenimento". Quando il partner ha fornito ragguardevoli prestazioni nell'interesse del defunto - sotto forma di cure o di prestazioni finanziarie - deve poter beneficiare di una parte dell'eredità per il proprio mantenimento. Lo stesso dovrà valere per i figliastri e altri minori che vivono nell'economia domestica del defunto ed hanno avuto bisogno del suo sostegno finanziario.

Quest'ultimo punto è criticato dal PLR, che lo considera "irrealistico, oltre che una barbarie giuridica" che rischia di andare contro la volontà del defunto. Il tutto verrebbe deciso da un giudice, e questo equivarrebbe ad un "attacco inappropriato" al diritto di successione, ha fatto eco l'UDC, che mette in guardia anche dai numerosi procedimenti possibili.

Il PPD sottolinea invece come i dettagli e le condizioni di applicazione non siano ancora ben definiti e si rischia quindi di aprire un vaso di Pandora.

Larga approvazione

Le altre modifiche sono ampiamente sostenute da quasi tutti i partiti. Secondo PS, PLR e PBD bisogna adattare e modernizzare il diritto successorio in base alla realtà sociale. Solamente l'UDC respinge il testo, sostenendo che una revisione non è necessaria.

I socialisti sottolineano come la diminuzione delle porzioni legittime sia giusta. Concretamente, la parte che andrebbe ai bambini si ridurrebbe da tre quarti a metà e quella destinata al o alla consorte da metà a un quarto. La parte riservata ai genitori sarà annullata.

PPD e PBD evidenziano i vantaggi per le imprese famigliari. Chi redige il testamento avrà infatti più autonomia e flessibilità per regolare la successione. Potrà privilegiare una persona evitando la dispersione dell'azienda.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve