Tutte le notizie in breve

Il gruppo aerospaziale svizzero Ruag fornirà alla società statunitense United Launch Alliance (ULA), attiva nella realizzazione di vettori per razzi, componenti in fibra di carbonio destinate al nuovo razzo Vulcan.

I particolari finanziari della collaborazione non sono stati divulgati.

La collaborazione tra le due società è stata ufficialmente suggellata oggi a Colorado Springs, in occasione dello Space Symposium, ha indicato la società svizzera di proprietà della Confederazione. Il contratto prevede la fornitura per i prossimi dieci anni di componenti in fibra di carbonio.

La notizia della collaborazione tra le due entità risale allo scorso 3 agosto. Per onorare il contratto, Ruag aveva annunciato la costruzione di una fabbrica a Decatur, in Alabama, attiva dal 2018.

Il gruppo aerospaziale svizzero fornisce già strutture in questo materiale a ULA per i suoi vettori Atlas. Tali prodotti vengono realizzati sui siti di Ruag a Zurigo ed Emmen (LU).

ULA, impresa in mano a Lockheed Martin e Boeing, costruisce i razzi Atlas e Delta mediante i quali sono stati compiuti finora 1300 voli per la messa in orbita di satelliti. Tra i clienti figura l'Ente spaziale americano (NASA), l'U.S. Air Force, il ministero della difesa americano e, sempre negli Usa, il National Reconnaissance Office.

Il 57% dei prodotti Ruag è destinato al mercato civile, il resto a quello militare. Il gruppo possiede fabbriche anche in Germania, Austria, Francia, Svezia, Finlandia, Ungheria e Australia.

RUAG Space è il maggiore fornitore indipendente di prodotti per l'industria spaziale in Europa. Questa divisione ha in organico 1200 collaboratori. Nel 2015, Ruag ha chiuso i conti con un giro d'affari di 310 milioni di franchi.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve