Tutte le notizie in breve

Uno dei più alti funzionari anticorruzione della Russia è stato arrestato con l'accusa di aver accettato bustarelle. Durante una perquisizione della sua abitazione sono state rinvenute "pile di contanti" per un valore di 123 milioni di dollari, riferisce la TV RBK.

Dmitry Zakharchenko, vice capo della Commissione per la sicurezza economica e la lotta alla corruzione del Ministero degli Affari Interni è stato posto agli arresti dopo che la polizia ha scoperto denaro anche nella sua auto, nello studio e nell'appartamento della sorella. Zakharchenko, che ha uno stipendio annuo equivalente a circa 45'000 franchi , si è dichiarato innocente.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve