Tutte le notizie in breve

Il Ministero pubblico della Confederazione (MPC) ha aperto un'inchiesta penale nei confronti di un dirigente del gigante delle materie prime Trafigura. L'indagine è legata al cosiddetto scandalo Petrobras.

L'apertura dell'inchiesta è stata annunciata dai giornali Le Temps e NZZ am Sonntag e confermata all'ats da un portavoce del MPC. Questi non ha fornito altre informazioni trincerandosi dietro il segreto istruttorio.

Secondo i due giornali, la persone indagata sarebbe Mariano Marcondes Ferraz, membro della direzione di Trafigura da marzo 2014 e arrestato il 26 ottobre in Brasile. È accusato di aver versato tangenti per oltre 800'000 dollari a un ex direttore di Petrobras, attraverso un conto di una società offshore presso la banca ginevrina Lombard Odier.

Secondo la giustizia brasiliana, Ferraz si è recato diverse volte alla sede di Petrobras tra il 2010 e il 2014. In quel periodo Ferraz era attivo anche per un'altra società, la Decal, che pure aveva un legame d'affari con Petrobras.

Secondo Trafigura, le accuse rivolte a Ferraz, che una decina di giorni fa si è dimesso dal gruppo con effetto immediato, concernono le sue attività presso Decal. Il gigante ginevrino afferma del resto che le autorità svizzere non l'hanno contattato.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve