Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Anche la crescita della disoccupazione dovrebbe attenuarsi, prevede la SECO

Keystone/PETER SCHNEIDER

(sda-ats)

Gli esperti della Confederazione rivedono al rialzo le loro previsioni congiunturali per il 2016. Si aspettano ormai una crescita dell'1,5% del prodotto interno lordo (Pil) della Svizzera, contro l'1,4% pronosticato in precedenza.

Un'accelerazione all'1,8% è attesa per l'anno prossimo, indica la Segreteria di stato dell'economia (SECO) in una nota diramata oggi.

Negli ultimi trimestri l'economia svizzera è ripartita, rileva la SECO. La decisione sulla Brexit, pur avendo fatto lievitare le incertezze a livello internazionale, non ha provocato finora grossi crolli sui mercati finanziari.

Il gruppo di esperti prevede tuttora una moderata ripresa della congiuntura nell'eurozona e nel resto del mondo. Per la Svizzera ciò si tradurrà in impulsi positivi sostenuti dal commercio estero e in un graduale assestamento della ripresa congiunturale.

Di conseguenza anche il leggero movimento al rialzo della disoccupazione registrato dal 2015 dovrebbe progressivamente attenuarsi per attestarsi al 3,3% (tasso medio annuo) sia nel 2016 che nel 2017.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS