Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Serge Gaillard

KEYSTONE/LUKAS LEHMANN

(sda-ats)

Durante l'ultima sessione, il parlamento ha votato spese irrealizzabili. È questo il parere di Serge Gaillard, direttore dell'Amministrazione federale delle finanze, intervenuto stamattina sulle frequenze della radiotelevisione svizzero tedesca SRF.

Le spese volute dalle Camere hanno superato quelle che il Consiglio federale si auspicava, ha sottolineato Gaillard. A suo avviso bisogna dunque aspettarsi un deficit di circa 1,5 miliardi di franchi per gli anni 2018-2020.

"Nonostante abbiano sempre insistito su di una strategia volta a frenare l'indebitamento del Paese, i deputati hanno tutti cercato di ottenere ancora più soldi per i loro settori, ben sapendo che in futuro bisognerà procedere nuovamente a tagli", ha aggiunto Gaillard.

Per stabilizzare il debito, il governo vorrebbe infatti alleggerire il piano finanziario del primo luglio 2015 di una somma compresa tra 800 milioni e il miliardo di franchi ogni anno.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS