Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Sono ancora critiche le condizioni di una 17enne dopo l'aggressione subita su un treno della Südostbahn lo scorso 13 agosto.

KEYSTONE/GIAN EHRENZELLER

(sda-ats)

Una 17enne, che è in condizioni critiche, e una bambina di 6 anni si trovano ancora ricoverate in ospedale dopo l'aggressione compiuta da un 27enne svizzero il 13 agosto su un treno della Südostbahn nei pressi di Salez, nella Valle del Reno sangallese.

La mamma 43enne della bambina, anch'essa ferita gravemente nell'attacco in treno, ha potuto invece nel frattempo lasciare l'ospedale. Lo ha precisato oggi all'ats Roman Dobler, portavoce della Procura sangallese.

L'aggressore, sabato 13 agosto verso le 14.20, aveva versato liquido infiammabile nel vagone nel quale si trovava e gli aveva dato fuoco. Aveva pure accoltellato alcuni viaggiatori. Oltre a lui, erano rimaste ferite sei persone. Una 34enne e l'autore dell'aggressione sono morti il giorno dopo l'attacco.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS