SG: poliziotti a oltre 200 km/h per arrestare biker, prosciolti


 Tutte le notizie in breve

Il Tribunale distrettuale di Wil (SG) ha prosciolto oggi due poliziotti dall'accusa di aver guidato in modo sproporzionalmente veloce durante un inseguimento.

Per arrestare un motociclista che andava oltre i limiti, gli agenti hanno infatti superato di oltre 100 km/h la velocità consentita.

L'inseguimento, avvenuto nel settembre 2015, è durato circa quattro minuti e ha permesso di arrestare il pirata della strada su due ruote all'altezza dell'uscita autostradale di Oberbüren (SG).

L'assoluzione non è un via libera per la polizia, ha detto il presidente della Corte durante l'annuncio della sentenza, che non è ancora passata in giudicato. Ogni caso concreto deve essere valutato singolarmente.

Il ministero pubblico chiedeva per i due agenti, di 30 e 35 anni, pene pecuniarie con la condizionale per violazione della legge sulla circolazione stradale.

Il fattore scatenante della corsa è stato il superamento a destra da parte del motociclista, ha detto il poliziotto alla guida dell'auto. Il biker avrebbe poi continuato a circolare a una velocità folle, ha continuato l'altro agente. Il pirata della strada rischia fino a tre anni di carcere.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve