Siegfried: fatturato record, ma utile in calo


 Tutte le notizie in breve

Siegfried ha realizzato nel 2016 il fatturato più alto della propria storia con 717,7 milioni di franchi (+49,3%), grazie al rilevamento di alcuni siti del gigante chimico tedesco BASF. L'utile del gruppo farmaceutico argoviese è diminuito a 27,9 milioni (-28,6%).

In un comunicato diffuso oggi, l'azienda giustifica questa flessione coi costi d'integrazione, ma anche con un aumento del carico fiscale (circa 7 milioni di franchi) e degli oneri finanziari.

Il risultato operativo Ebit è progredito del 7,6%, attestandosi a 46,7 milioni di franchi, mentre l'Ebitda è salito del 30,1% a 104,2 milioni. Tre quarti delle vendite sono state realizzate nel comparto sostanze attive.

Le vendite sono in linea con le previsioni degli analisti interrogati dall'agenzia specializzata awp, mentre l'Ebit ha superato le attese. Dal canto suo, l'utile è risultato inferiore ai 30 milioni pronosticati.

Siegfried sottolinea anche la propria soddisfazione per aver potuto ampliare in modo significativo la clientela, in particolar modo negli Stati Uniti. Tenendo conto dei buoni risultati ottenuti, la società ha proposto di versare un dividendo di due franchi (finora era di 1,80).

Per il 2017, il gruppo confida in un ulteriore incremento di questa cifra, così come del proprio volume d'affari.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve