Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Almeno 47 jihadisti dell'Isis sono stati uccisi nel nord della Siria da bombardamenti dell'esercito turco, nell'ambito dell'operazione "Scudo dell'Eufrate" lanciata ad agosto, e da raid aerei della Coalizione internazionale a guida Usa.

Lo riferiscono fonti militari di Ankara, citate da media locali. Negli scontri con i combattenti del Califfato, sono inoltre rimasti uccisi 8 miliziani dell'Esercito siriano libero (Esl), sostenuti dalla Turchia.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS