Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il segretario generale delle Nazioni Unite Ban Ki-moon (foto d'archivio).

KEYSTONE/AP/SETH WENIG

(sda-ats)

"Inorridito" dalla "agghiacciante escalation militare" ad Aleppo, il segretario generale dell'Onu Ban Ki-moon ha definito quanto sta accadendo nella città siriana sotto assedio "un giorno nero per l'impegno internazionale alla protezione dei civili".

In una dichiarazione diffusa al Palazzo di Vetro, Ban ha citato notizie sull'uso ad Aleppo di armi incendiarie e anti bunker: "L'apparente uso di queste armi indiscriminate in aree ad alta densità di popolazione potrebbe essere un crimine di guerra".

Il capo dell'Onu ha mandato un appello alla comunità internazionale: "Si unisca per mandare un messaggio chiaro che non tollererà l'uso di armi e sempre più letali contro i civili".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS