Tutte le notizie in breve

Staffan de Mistura, inviato speciale per la Siria

KEYSTONE/SALVATORE DI NOLFI

(sda-ats)

L'inviato speciale dell' Onu per la Siria, Staffan de Mistura, ha annunciato di avere sospeso l'attività della sua task force umanitaria affermando che i continui combattimenti ostacolano gli aiuti ai civili.

De Mistura è tornato a chiedere una tregua di almeno 48 ore, in particolare ad Aleppo.

Dall'11 agosto la Russia, che con la sua aviazione partecipa ai bombardamenti in Siria insieme alle forze governative, aveva annunciato una tregua quotidiana di tre ore ad Aleppo per permettere l'accesso di aiuti umanitari alla popolazione stremata. Ma dall'inizio l'Onu aveva detto che questa misura non era sufficiente, chiedendo appunto un cessate il fuoco di almeno 48 ore.

"Nemmeno un convoglio umanitario ha potuto raggiungere la parte assediata di Aleppo", ha sottolineato De Mistura, in una conferenza stampa trasmessa in diretta dalla televisione panaraba Al Jazira, riferendosi ai quartieri orientali della città controllati dagli insorti. "Quello di cui abbiamo bisogno oggi sono fatti. Il nostro messaggio è chiaro: chiediamo una pausa di almeno 48 ore per Aleppo, per cominciare", ha detto de Mistura. "Noi siamo pronti, dov'è la pausa?", ha chiesto

sda-ats

 Tutte le notizie in breve