Tutte le notizie in breve

Il presunto portavoce di al Qaida in Siria e altri 21 miliziani jihadisti sono stati uccisi nel nord della Siria in un raid aereo russo o governativo siriano.

Lo riferisce l'Osservatorio nazionale per i diritti umani (Ondus) secondo cui Abu Firas as Suri, "portavoce della Jahbhat an Nusra", l'ala siriana di al Qaida, è morto nel bombardamento aereo avvenuto su Kfar Jalis, a nord-ovest di Idlib, capoluogo dell'omonima regione settentrionale siriana. Abu Firas, afferma la fonte, è morto assieme a suo figlio e ad altri 20 miliziani di Jund al Aqsa, un gruppo jihadista affiliato alla Nusra.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve