Tutte le notizie in breve

I soldati svizzeri dovranno continuare ad accontentarsi di bere latte in polvere

KEYSTONE/GAETAN BALLY

(sda-ats)

Durante gli esercizi sul terreno, i soldati svizzeri dovranno continuare ad accontentarsi di bere latte in polvere a colazione.

La Commissione della politica di sicurezza degli Stati, con 10 voti senza opposizione, propone di respingere una mozione presentata da Toni Brunner (UDC/SG) che avrebbe voluto "obbligare" i militi a consumare soltanto latte fresco.

Durante la sessione primaverile delle Camere federali, il Nazionale aveva adottato il testo con 112 voti contro 68 e 10 astenuti. In quell'occasione, l'allora presidente dell'Unione democratica di centro aveva rilevato che "per molti militari è deludente dover consumare a colazione una miscela acquosa di latte in polvere e cacao al posto del latte fresco". Brunner aveva aggiunto che "il latte in polvere rovina una giornata".

Dal canto suo, il ministro della difesa Guy Parmelin aveva fatto notare che la cioccolata al latte in polvere viene servita solo durante le esercitazioni, per ragioni pratiche e igieniche.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve