Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La cantante bernese Sophie Hunger insignita stasera del prestigioso riconoscimento.

KEYSTONE/LAURENT GILLIERON

(sda-ats)

Il Grand Prix svizzero della musica, dotato di 100'000 franchi, è stato attribuito questa sera alla cantante bernese Sophie Hunger. La cerimonia di assegnazione si è svolta a Losanna alla presenza del ministro della cultura Alain Berset.

Sophie Hunger è stata scelta fra 15 nominati, precisa l'Ufficio federale della cultura. Gli altri 14 laureati del Gran Prix svizzero riceveranno 25'000 franchi a testa.

Nata a Berna nel 1983, la cantante pop-folk si è fatta conoscere al grande pubblico nel 2007 e, dopo la pubblicazione del secondo album premiato con il disco d'oro in Svizzera un anno più tardi, si è imposta anche sulla scena musicale internazionale.

Tra i 15 finalisti designati vi era anche un ticinese: si tratta del chitarrista 38enne Aris Bassetti, di Iseo, che assieme alla bassista svizzero-canadese Barbara Lehnhoff (32 anni) forma il duo Peter Kernel.

Il Gran Premio svizzero di musica - assegnato per la terza volta - è una distinzione riservata ai lavori eccellenti e innovativi in ambito musicale, con l'obiettivo di presentarli al grande pubblico.

SDA-ATS