Tutte le notizie in breve

Un'immagine mostra parte della bandiera spagnola (foto d'archivio).

Keystone/AP/DANIEL OCHOA DE OLZA

(sda-ats)

Se la crisi politica si prolungherà e la Spagna non riuscirà ad avere un nuovo governo per ottobre, il Paese rischia di vedersi infliggere sanzioni per oltre 6 miliardi di euro dall'Unione europea, avverte oggi El Mundo citando fonti governative.

Madrid è sfuggita per il rotto della cuffia il mese scorso a una multa europea per il non rispetto dell'obiettivo di riduzione del deficit.

Ma se in ottobre non sarà in grado di presentare a Bruxelles un progetto di bilancio 2017 con le misure di contenimento della spesa chieste dall'Ue, rischia una multa pari allo 0,5% del Pil, circa 5 miliardi. A questa si aggiungerebbe - secondo fonti citate da El Mundo - un congelamento di 1,1 miliardi dei crediti dei fondi strutturali europei.

Il premier uscente e incaricato, Mariano Rajoy ha ripetuto oggi che la scadenza di ottobre lo "angoscia", davanti alle difficoltà forse insormontabili per formare un nuovo governo "che governi" e allo spettro di un ritorno alle urne in novembre.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve