Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I casi di suicidio assistito stanno aumentando in Svizzera. Nel 2014 ne sono stati registrati 742, il 26% in più rispetto all'anno precedente e due volte e mezzo in più in confronto al 2009.

Il 94% delle persone era di età superiore ai 55 anni e, nella grande maggioranza, soffriva di una malattia considerata grave o letale.

Lo comunica oggi l'Ufficio federale di statistica (UST), che presenta per la seconda volta un rapporto sul tema. L'1,2% dei deceduti domiciliati in Svizzera ha fatto ricorso al suicidio assistito.

Proporzionalmente, il numero di donne e uomini che ha utilizzato questa pratica è molto simile. Nel 2014, le persone di sesso femminile ad avvalersi dell'eutanasia volontaria sono state 422 e quello di sesso maschile 320 uomini. Il dato dunque rispecchia la quota di donne nella popolazione elvetica, maggiore con l'avanzare dell'età.

I tumori sono la ragione principale per cui gli svizzeri prendono questa decisione: ne sono affetti il 42% degli individui in questione. Seguono le malattie neurodegenerative (14%), quelle cardiovascolari (11%) e quelle all'apparato locomotore (10%).

Nel periodo fra il 2010 e il 2014, il cantone con la più alta percentuale di suicidi assistiti è stato quello di Zurigo (1,4%), davanti a Ginevra (1,3%) e Neuchâtel (1,2%). Il Ticino si trova al quartultimo posto della graduatoria. A Uri e Appenzello Interno non è stato registrato alcun caso durante gli anni presi in considerazione.

D'altro canto le cifre relative ai suicidi non assistiti sono stabili dal 2010. Nel 2014, 1'029 persone si sono tolte la vita, sottolinea la nota dell'UST. La tendenza è però al ribasso visto che negli anni '80 i casi erano oltre 1'600 e nel 1995 superavano i 1'400. In questa categoria rientrano persone di tutte le fasce d'età, soprattutto coloro alle quali è stata diagnostica una forma di depressione.

Tenendo contro dell'aumento della popolazione, la probabilità di suicidio non assistito si è quasi dimezzata, ma resta più elevata fra gli uomini che fra le donne.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS