Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Svizzera ha festeggiato i 25 anni del riconoscimento dell'indipendenza dei Paesi baltici. Nell'immagine il centro di Riga, Lettonia.

Keystone/EPA/UWE ZUCCHI

(sda-ats)

Parlamentari svizzeri, lettoni, estoni e lituani hanno celebrato ieri a Berna i 25 anni del riconoscimento da parte della Confederazione dell'indipendenza dei Paesi baltici.

Le tre repubbliche, annesse da Stalin all'Unione sovietica nel 1939, avevano proclamato l'indipendenza nel 1990. Il riconoscimento da parte della Svizzera era poi arrivato nell'agosto del 1991.

"Oggi in pochi riescono a rendersi conto della situazione estremamente esposta in cui si trovavano i tre Stati baltici all'epoca", ha detto lo storico Urs Altermatt nel corso di una cerimonia nel municipio di Berna. "Subivano delle pressioni paragonabili a quelle che oggi la Russia esercita sull'Ucraina", ha aggiunto.

La cerimonia è stata aperta dal consigliere agli Stati Werner Luginbühl (PBD/BE), presidente dell'intergruppo parlamentare Pro Balticum, che vuole accelerare le relazioni diplomatiche con le tre repubbliche.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS