Svizzera finanza serie tv nigeriana per dissuadere migrazione


 Tutte le notizie in breve

Una serie tv per dissuadere i nigeriani dal partire verso la Svizzera. Questa l'idea al centro del progetto finanziato dalla Segreteria di stato della migrazione (SEM) che una troupe del Paese africano sta realizzando.

La serie tv si suddividerà in 13 episodi, i quali mostreranno a scopo preventivo quanto sia pericolosa la strada verso l'Europa e quanto sia dura la vita come sans-papiers nella Confederazione, dove un richiedente asilo nigeriano deve sottoporre la propria domanda a una lunga procedura che può avere esito negativo.

Il titolo del progetto, la cui idea originaria è delle autorità nigeriane e risale al 2013, è "Missing Steps". Rientra nel quadro di una partenariato concluso fra le due nazioni nel 2011. Agli ordini del regista Charles Okafor, la troupe sta attualmente girando delle scene in Svizzera, dopo aver completato le sequenze in Nigeria.

Il costo della serie si aggira intorno ai 450'000 dollari. L'industria del cinema nigeriana è una delle più grosse al mondo, tanto da essere nota come "Nollywood".

Intervenuto ieri durante la trasmissione della televisione svizzero tedesca "10vor10", il portavoce della SEM Lukas Rieder ha affermato che non si tratta di un deterrente, bensì della divulgazione di informazioni oggettive. "Abbiamo deciso di sfruttare l'ampia portata di Nollywood per raggiungere il più vasto pubblico possibile", ha aggiunto Rieder.

Non si tratta del primo progetto di questo genere: negli ultimi dieci anni, la SEM ha investito centinaia di migliaia di dollari nella prevenzione contro la migrazione in Svizzera attraverso campagne d'informazione via radio, televisione e teatro in tutto il mondo, per esempio in Kosovo, Camerun e Congo.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve