Tutte le notizie in breve

Secondo i sondaggi la maggioranza degli svizzeri sarebbe favorevole all'iniziativa popolare per vietare il velo integrale.

Keystone/MARTIAL TREZZINI

(sda-ats)

Se gli svizzeri dovessero attualmente votare sull'iniziativa popolare che mira a vietare il velo integrale, lanciata in marzo, essa avrebbe buone possibilità di successo: i favorevoli sono il 60,7%, secondo un sondaggio condotto da Schweiz am Sonntag.

Stando all'indagine, una persona su quattro voterebbe "no" e gli indecisi sarebbero circa il 13%. Il sostegno maggiore (quasi il 70%) è tra le persone a partire da 40 anni. A favore anche il 46,1% di chi ha tra 18 e 29 anni, mentre il 39,3% si oppone al testo. Nel sondaggio realizzato tra il 29 agosto e il 7 settembre sono state coinvolte 1256 persone.

In base ad un altro sondaggio realizzato alla fine di agosto da Le Matin Dimanche e SonntagsZeitung, il 71% degli intervistati sosteneva l'iniziativa. Questa indagine era rappresentativa dal punto di vista geografico, mentre quella pubblicata oggi non fornisce dettagli regionali.

Prima del lancio dell'iniziativa popolare da parte del cosiddetto Comitato di Egerkingen, il consigliere nazionale Walter Wobmann (UDC/SO) aveva chiesto con un'iniziativa parlamentare di vietare burqa e niqab nei luoghi pubblici. Le commissione delle istituzioni politiche delle due Camere propongono di non dar seguito al testo. Il Consiglio nazionale dovrebbe pronunciarsi mercoledì.

Il comitato di Egerkingen ha tempo sino a settembre 2017 per raccogliere le 100'000 firme. Secondo Schweiz am Sonntag ne avrebbe già la metà. Finora il divieto è in vigore dal primo di luglio solo in Ticino.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve