Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il nuovo Bombardier CS100.

KEYSTONE/WALTER BIERI

(sda-ats)

Dopo aver ricevuto il primo Bombardier CS100, la Swiss non si vuole fermare. Thomas Klühr, direttore generale della compagnia aerea in mano al gruppo tedesco Lufthansa, mira a 35 velivoli a lunga percorrenza entro cinque anni.

Una volta raggiunto l'obiettivo, la flotta sarà grande quasi quanto quella della vecchia Swissair, ha dichiarato Khür in un'intervista a "Matin Dimanche" pubblicata oggi.

L'aumento degli aerei porterà anche ad un incremento degli impieghi per il personale di bordo, ha proseguito, senza tuttavia fornire cifre precise. Anche il traffico legato alle vacanze verrà incrementato. Edelweiss, filiale di Swiss dal 2008, dovrà aumentare la flotta da 3 a 6 apparecchi.

Il direttore generale ha voluto anche rassicurare sull'identità di Swiss: "non ho alcun interesse nel far degradare la compagnia a semplice filiale di Lufthansa. Siamo più svizzeri di molte società totalmente svizzere", ha sottolineato. A suo dire, il 70% degli effettivi possiede il passaporto rossocrociato.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS