Tutte le notizie in breve

Un'immagine simbolica mostra due bambini che si danno la mano (foto d'archivo).

Keystone/AP/NIRANJAN SHRESTHA

(sda-ats)

Lo scorso anno Terre des hommes ha prestato aiuto a oltre 2,3 milioni di bambini e loro famiglie, con interventi in 38 Paesi per una spesa totale di 80 milioni di franchi.

Stando a quanto reso noto oggi dall'organizzazione umanitaria nel suo rapporto annuale, sono stati realizzati 96 progetti, 29 dei quali inerenti i migranti. Sono stati raccolti 79,7 milioni di franchi, il 16% in più dell'anno prima. Gran parte dei fondi (87%) è destinata direttamente a progetti per l'infanzia.

"Il 2015 - scrive nel rapporto il direttore di Terre des hommes, Vito Angelillo - rimarrà impresso nella nostra memoria in particolare per il terremoto in Nepal e la continuazione del conflitto in Siria, con la conseguente crisi dei profughi. Migliaia di bambini sono vittime di ciò e noi siamo pienamente impegnati per venire in loro soccorso".

Nell'ambito della crisi siriana l'organizzazione ha assistito circa 120 mila rifugiati, 90 mila dei quali bambini, in particolare sulla rotta dei Balcani, proponendo abiti caldi, culle per neonati e aiuti urgenti alle famiglie. Angelillo si dice inoltre preoccupato per le pressioni di certe frange politiche volte a ridurre il budget nazionale destinato all'aiuto allo sviluppo e rendere più severe le condizioni di accoglienza dei rifugiati.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve