Tutte le notizie in breve

Un arresto all'aeroporto di Bruxelles

KEYSTONE/EPA BELGA POOL/VIRGINIE LEFOUR / POOL

(sda-ats)

Un francese di 24 anni, già segnalato come potenziale minaccia terroristica, è stato arrestato mercoledì all'aeroporto internazionale di Bruxelles Zaventem. L'uomo, che aveva un braccialetto elettronico, è finito in manette per violazioni del controllo giudiziario.

Nel suo telefonino sono state trovate delle foto dello scalo aeroportuale scattate prima degli attacchi del 22 marzo. Lo rende noto l'online di Rtl Belgio che ha ripreso notizie diffuse dalla catena francese M6.

Gli inquirenti stanno cercando di capire se ci possa essere un qualche legame con gli attentati di Bruxelles. L'arrestato, proveniente dalla regione di Parigi, è soprannominato 'lo sfregiato', ed è un conoscente di uno degli attentatori di Parigi del 13 novembre.

L'uomo era in possesso di documenti falsi, ed era stato sottoposto al regime del braccialetto elettronico per reati di criminalità comune. Da luglio non rispettava le condizioni di controllo giudiziario ed è ricomparso mercoledì allo scalo di Zaventem durante un controllo di polizia.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve