Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Tornos, il gruppo bernese specializzato nella produzione di macchine utensili, ha registrato una perdita netta di 3,6 milioni nel 2016, rispetto a un utile netto di 895 mila franchi l'anno prima.

L'utile operativo prima di interessi e imposte ha ugualmente segnato rosso: meno 3 milioni, contro un guadagno di 2,35 milioni nell'esercizio 2015.

Il fatturato netto, reso noto già a fine gennaio, è calato in un anno quasi del 17%, a 136,2 milioni. In un comunicato pubblicato oggi l'azienda spiega che il risultato negativo è dovuto alla "grande reticenza" degli investitori, un atteggiamento che ha bloccato giro d'affari e ordinazioni.

Per l'esercizio in corso la direzione generale parla di prospettive difficili da indicare, a causa dell'influsso di fattori esterni sulla congiuntura e della diminuita propensione agli investimenti da parte dei clienti. Nell'ultimo trimestre è stato comunque ravvisato uno sviluppo positivo, grazie anche al lancio di macchine di nuova concezione.

SDA-ATS