Tutte le notizie in breve

Durante il processo a Dieter Behring, in corso presso il Tribunale penale federale (TPF) di Bellinzona, oggi l'avvocato difensore d'ufficio, Roger Lerf, ha chiesto l'archiviazione del caso. Se la corte non dovesse seguirlo, il suo assistito andrebbe assolto.

Venerdì il Ministero pubblico della Confederazione (MPC) ha domandato sei anni e nove mesi di detenzione per truffa per mestiere e riciclaggio di denaro nei confronti del finanziere basilese.

Il caso Behring non è un un marchio di qualità per la giustizia elvetica, ha sostenuto Lerf nella sua arringa, aggiungendo che il procedimento non è stato condotto in modo trasparente. Dopo l'abbandono dei fascicoli nei confronti di altri coimputati, a suo avviso c'è stata una vera e propria caccia alle streghe.

Lerf ha inoltre criticato l'operato del MPC: quando è stato designato d'ufficio quale difensore di Behring, nel 2012, tutti credevano che l'accusa fosse imminente. Ma così non è stato, è arrivata solo nell'ottobre del 2015 e solo e unicamente nei confronti di Behring, e questo, a suo avviso, è intollerabile.

Contrariamente a quanto afferma il MPC, secondo la difesa non tutte le strade portano a Behring. Sarebbero infatti implicati nella vicenda anche molti investitori. Lerf non ha tuttavia potuto terminare la sua arringa, che proseguirà domani.

Prima di lui avevano preso la parola i due avvocati privati e lo stesso Behring, che non ha lesinato critiche al procuratore federale. Il finanziere ha affermato che avrebbe voglia di malmenarlo, ma non lo farà, perché non picchia le persone, ha aggiunto.

L'avvocato Bruno Steiner ha da parte sua ripetuto che il suo cliente non ha beneficiato di un procedimento equo e ciò è contrario alla Convenzione europea dei diritti dell'uomo. Ha giustificato le sue critiche spiegando che dopo la requisitoria del MPC di venerdì, la difesa ha avuto solo tre giorni per preparare le arringhe. Steiner aveva chiesto tre mesi di tempo.

L'ex finanziere è accusato di aver truffato 2000 risparmiatori per un importo totale di 800 milioni di franchi tra il settembre 1998 e l'ottobre 2004. L'MPC è convinto che il "sistema Behring" vada considerato come un'unica grande truffa: per questo motivo il termine di prescrizione di 15 anni dev'essere calcolato a partire dalla fine di quelle attività.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve