Tutte le notizie in breve

In finanziere Dieter Behring e la moglie

KEYSTONE/SAMUEL GOLAY

(sda-ats)

Il procuratore generale della Confederazione Michael Lauber è stato sentito in qualità di testimone dal Tribunale penale federale di Bellinzona, chiamato a processare il finanziere basilese Dieter Behring, accusato di truffa per un importo di 800 milioni.

Alla fine dell'audizione il difensore di Behring, Bruno Steiner, ha a sorpresa annunciato querela ai danni di Lauber e del procuratore federale Tobias Kauer per abuso di autorità, denuncia mendace e sviamento della giustizia.

Secondo il legale, il non luogo a procedere pronunciato nei confronti di altri nove sospettati legati alla truffa costituirebbe "un abuso di autorità esercitato in modo sistematico". Behring non avrebbe inoltre beneficiato di una difesa adeguata.

L'accusa è stata respinta da Lauber, secondo cui la decisione di concentrare l'attenzione sul solo Behring è stata presa nell'intento di accelerare la procedura e di evitare che i reati contestatigli cadessero in prescrizione.

La Corte deciderà domani se il processo debba andare avanti o debba essere aggiornato. In caso di risposta affermativa si procederà con l'interrogatorio di Behring.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve