Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Proteste contro il discorso di un estremista di destra all'Università di Berkeley

KEYSTONE/AP/BEN MARGOT

(sda-ats)

Violente proteste sono esplose nel campus dell'Università di Berkeley, in California, dove era previsto l'intervento di Milos Yiannopulos, personaggio dell'estrema destra che collabora con Breitbart, il website del consigliere strategico di Donald Trump, Steve Bannon.

L'evento è stato annullato, ma nonostante ciò sono proseguiti tafferugli tra studenti e polizia. Il campus è stato messo in lockdown.

Alcuni manifestanti col volto coperto hanno tentato di entrare nell'edificio dell'ateneo dove si doveva svolgere l'evento, cercando di sfondare la porta di ingresso e le vetrate. C'è stato anche il lancio di qualche bottiglia incendiaria.

Dentro l'edificio numerosi agenti a difesa dei presenti. Nel piazzale antistante una grande folla di studenti con striscioni anti-Trump, contro la deportazione degli immigrati e contro Bannon definito fascista e razzista.

SDA-ATS