Trump: Peña Nieto, "ci rispetti, Messico non pagherà muro"


 Tutte le notizie in breve

Il presidente messicano Enrique Pena Nieto.

KEYSTONE/EPA EFE / MEXICAN PRESIDENCY/MEXICAN PRESIDENCY / HANDOUT

(sda-ats)

Il presidente messicano Enrique Peña Nieto ha criticato ieri sera il decreto firmato poche ore prima dal suo omologo statunitense Donald Trump, che ordina l'inizio della costruzione del muro al confine tra i due paesi, e ha ribadito che il Messico non pagherà.

In un messaggio trasmesso sul web, Peña Nieto ha chiesto a Trump "rispetto" per il Messico "come la nazione sovrana che è. Mi rammarica la decisione degli Stati Uniti di continuare la costruzione di un muro che da tanti anni ci divide", ha detto il presidente messicano.

"Il Messico non crede nei muri, l'ho detto più e più volte, il Messico non pagherà alcun muro", ha detto Peña Nieto, rifiutandosi però di confermare se abbia cancellato la sua visita a Washington per incontrare Trump prevista per martedì prossimo.

I leader dell'opposizione messicana avevano chiesto al presidente di annullare il suo meeting col tycoon.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve