Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il presidente eletto degli Stati Uniti Donald Trump sembra fare sul serio sul muro al confine col Messico e sul rafforzamento della sorveglianza anti-immigrazione.

Il gruppo di lavoro che cura la transizione dall'amministrazione di Barack Obama a quella di Trump ha chiesto un mese fa al dipartimento dell'Homeland security (corrispondente al ministero dell'interno, ndr) di valutare tutti gli asset disponibili per la costruzione della barriera, nonché le capacità di aumentare la detenzione degli immigrati e di attuare il programma di sorveglianza aerea che era stato ridimensionato da Barack Obama.

Lo scrive l'agenzia di stampa Reuters sul proprio sito. Chiesti anche altri chiarimenti, ad esempio se i dipendenti federali abbiano alterato le informazioni biografiche di immigrati conservate dal dipartimento per timori legati alle loro libertà civili.

SDA-ATS