Trump: sondaggio, maggioranza per stretta immigrazione


 Tutte le notizie in breve

Un'ampia maggioranza degli americani sostiene le politiche di Trump sull'immigrazione, secondo un sondaggio.

KEYSTONE/AP/EVAN VUCCI

(sda-ats)

Da un sondaggio targato Harvard-Harris e pubblicato da The Hill, emerge che un'ampia maggioranza degli americani sostiene le politiche di Trump sull'immigrazione, a parte il muro col Messico, a cui il 53% degli intervistati è contrario (47% a favore).

Ma il 53% supporta il suo bando temporaneo contro rifugiati e cittadini provenienti da 7 Paesi islamici (47% contro). Il 75% è a favore di un maggior controllo al confine (25% contro) e l'80% contro le cosiddette città santuario e la loro tutela dei clandestini.

L'80% ritiene che le autorità locali delle città santuario - rette in genere da sindaci dem - dovrebbero consegnare i clandestini a quelle federali e il 52% è a favore della revoca dei fondi federali a queste città. Il 77% in ogni caso è favorevole ad una riforma complessiva dell'immigrazione (23% contro).

"L'opinione pubblica vuole migranti onesti trattati correttamente e che siano espulsi quelli che commettono crimini, questo è molto chiaro dai dati", ha commentato Mark Penn, co-direttore dell'indagine. Quanto al bando, il 56% ne supporta la motivazione e il sostegno cresce sino al 60% quando le sette nazioni selezionate sono descritte come "Paesi a maggioranza islamica". Il 38% ritiene che la sospensione da parte dei giudici rende la nazione meno sicura.

Il sondaggio rivela una forte preoccupazione sui rifugiati che scappano dai loro Paesi per cercare sicurezza in Usa: il 47% pensa che questo flusso abbia un impatto negativo sulla nazionale (il 33% è di avviso opposto). Quando al campione è stato ricordato che gli Usa pianificano di ricevere 100 mila rifugiati, il 51% ha risposto che il numero dovrebbe essere più basso, il 34% che è un numero adeguato.

"Gli americani sostengono sia una riforma complessiva dell'immigrazione sia controlli più stringenti e un numero minore di rifugiati, vogliono un mix di compassione e confini forti", spiega Penn. "Vedono l'Isis come la più grande minaccia al Paese e questo sta alimentando preoccupazioni sul flusso migratorio", ha aggiunto.

Il sondaggio è stato effettuato su 2.148 persone (39% democratici, 30% repubblicani, 27% indipendenti, 5% altri) ed è frutto della collaborazione dell'Harvard Center for American Political Studies e The Harris Poll.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve