Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan (foto d'archivio).

KEYSTONE/EPA/STR

(sda-ats)

Il ministero della Cultura e del Turismo turco ha licenziato finora 173 dipendenti e sospeso altri 317, in attesa della conclusione di indagini interne, per sospetti legami con la presunta rete golpista di Fethullah Gulen.

Lo ha detto all'agenzia statale Anadolu il ministro competente, Nabi Avci, annunciando anche una serie di iniziative culturali, tra cui film e un museo, per "onorare la memoria dei martiri" uccisi per contrastare il tentativo di colpo di Stato in Turchia del 15 luglio scorso.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS