Tutte le notizie in breve

Per l'attentato suicida con autobomba che oggi nella città turca di Gaziantep, vicino al confine siriano, ha provocato la morte di 2 agenti di polizia e ferito almeno 22 persone, la polizia turca sospetta la mano dell'Isis. Lo scrivono diversi media.

Gli agenti hanno perquisito la casa del presunto kamikaze, un giovane che si ritiene sia affilato al Califfato di Al-Baghdadi, e hanno fermato suo padre per prelevargli il Dna.

La Turchia è stata bersagliata negli ultimi mesi da una sanguinosa serie di attentati terroristici, alcuni dei quali opera (o attribuiti) del terrorismo curdo, altri dell'Isis.

E da una sigla curda è stato rivendicato l'attentato che mercoledì scorso nella città costiera di Bursa ha fatto 13 feriti. La kamikaze sarebbe una donna, secondo la nota di rivendicazione dei Falconi per la libertà del Kurdistan (Tak), che si erano già attribuiti un attentato in febbraio e uno in marzo, entrambi ad Ankara, che hanno fatto un totale di 66 morti.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve