Tutte le notizie in breve

Sono almeno 24 le radio e televisioni turche chiuse a seguito del provvedimento emanato ieri dal Consiglio supremo per la radio e la televisione (Rtuk). Revocato le licenze ai media ritenuti vicini a Fethullah Gulen, accusato di essere dietro il fallito golpe.

Per le stesse ragioni, la Direzione generale per l'informazione (Byegm), che dipende dalla Presidenza del Consiglio, ha revocato gli accrediti stampa a 34 giornalisti turchi.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve