Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan

KEYSTONE/AP/BURHAN OZBILICI

(sda-ats)

Il governo turco ha prolungato per altri tre mesi lo Stato d'emergenza, dichiarato dopo il fallito golpe del 15 luglio scorso. Lo ha annunciato il vicepremier e portavoce dell'esecutivo, Numan Kurtulmus.

Gli ulteriori 3 mesi scatteranno a partire dal 19 ottobre. La decisione è stata presa in una riunione di gabinetto. Nei giorni scorsi, il presidente Recep Tayyip Erdogan aveva anticipato il suggerimento del Consiglio di sicurezza nazionale (Mgk) di prolungare lo stato d'emergenza per continuare la lotta alla presunta rete golpista di Fethullah Gulen. Finora, almeno 32 mila persone sono state arrestate e oltre 80 mila licenziate o sospese per legami con i 'gulenisti'.

Intanto Kemal Kilicdaroglu, leader del principale partito di opposizione, il socialdemocratico Chp, ha detto: nelle carceri della Turchia ci sono "scrittori, giornalisti e artisti. In questo momento viviamo in una prigione semi-aperta, ma continueremo a resistere".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS