Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

UBS rammaricata per decisione corte Strasburgo su cauzione Francia.

Keystone/WALTER BIERI

(sda-ats)

UBS reagisce con rammarico alla decisione della Corte europea dei diritti dell'uomo di Strasburgo, che ha respinto il ricorso della banca contro l'imposizione in Francia di una cauzione da 1,1 miliardi di euro nell'ambito di una vertenza fiscale.

"Ci rammarichiamo per la decisione della Corte e non condividiamo la sua argomentazione", afferma la banca in un comunicato pubblicato dopo la diffusione della sentenza. "Apprezziamo il fatto che essa abbia esaminato il caso: questo dimostra che la vicenda è senza precedenti e noi continueremo a difendere la nostra posizione e per cercare una soluzione alla controversia aperta in Francia.""L'ammontare del deposito non si adatta ai fatti", insiste ancora l'istituto. Nella nota UBS sostiene che ha la responsabilità di proteggere gli interessi dei suoi azionisti.

SDA-ATS