Tutte le notizie in breve

Logo UBS

KEYSTONE/GEORGIOS KEFALAS

(sda-ats)

UBS sta valutando di applicare tassi d'interessi negativi anche ai suoi clienti privati super ricchi.

L'istituto di credito deve rispondere alla politica delle banche centrali al fine di mantenere i propri rendimenti, ha dichiarato il CEO Sergio Ermotti.

Attualmente, la clientela aziendale dell'istituto bancario paga già tassi negativi. "Se la situazione resta quella attuale oppure se si dovesse aggravare ulteriormente, dovremo riflettere sull'estensione di tale misura alla nostra clientela più abbiente. Allo stesso tempo dovremo valutare se rilevare i tassi d'interesse dei crediti", ha affermato Ermotti in occasione dell'assemblea generale odierna di UBS a Basilea.

Al momento gli istituti bancari in Svizzera devono pagare alla BNS un tasso d'interesse annuale dello 0,75% a partire da un determinato ammontare depositato.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve