Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Cremlino "dissente" con le dichiarazioni di chi vede nelle milizie filorusse l'aggravamento della situazione nel Donbass e anzi chiede a Kiev di "fermare le provocazioni".

Così il portavoce di Dmitri Peskov alla Tass, secondo cui il governo ucraino con le sue azioni "infrange il protocollo di Minsk". L'aggravarsi della situazione richiede "la ripresa della cooperazione Usa-Russia il più presto possibile".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS