Tutte le notizie in breve

Una fossa comune con 18 cadaveri, forse di miliziani separatisti, è stata scoperta al confine tra le regioni di Donetsk e Lugansk, non lontano dal paesino di Spornii.

Lo riferisce la polizia ucraina, citata dall'agenzia Interfax, precisando che i corpi hanno addosso delle tute mimetiche con i distintivi "di unità armate illegali".

Nel 2014, ricordano le autorità ucraine, "in questa zona si sono svolte intense attività belliche".

sda-ats

 Tutte le notizie in breve