Tutte le notizie in breve

Il ministro tedesco delle finanze Wolfgang Schaeuble non ha risparmiato le critiche nei confronti dei Paesi dell'Ue affacciati sul Mediterraneo.

KEYSTONE/AP/MARKUS SCHREIBER

(sda-ats)

Ad una settimana dal Consiglio Ue di Bratislava l'Europa si ritrova segnata da un nuovo scontro sull'austerità. Uno scontro più che mai geografico producendosi tra la Germania del ministro 'falco' Wolfgang Schaeuble e il neonato fronte dei Paesi mediterranei dell'Ue.

Quest'ultimo era oggi riunito ad Atene su iniziativa del premier ellenico Alexis Tsipras. Un vertice che si pone tra gli obiettivi primari la formazione di un fronte comune anti-austerità e che, proprio per questo, finisce già prima di cominciare nel mirino dei tedeschi.

Ad Atene arrivano i leader della sponda Sud dell'Ue: dal premier italiano Matteo Renzi al presidente francese François Hollande, dal maltese Joseph Muscat al portoghese Antonio Costa fino al presidente cipriota Nicos Anastasiades mentre la Spagna è l'unica ad essere 'sotto-rappresentata': per Madrid partecipa infatti il viceministro agli affari Ue Fernando Eguidazu.

Ed è tarda mattinata quando, prima ancora di leggere la dichiarazione comune che produrrà il summit Euro-Med, è il capogruppo del Partito popolare europeo (Ppe) a Bruxelles Manfred Weber ad affondare: partecipare al vertice è da "irresponsabili", afferma, riferendosi ai leader più di 'peso' dell'incontro, Renzi, Hollande e il "padrone di casa" Tsipras.

Ancor più duro, anche perché segnato dal sarcasmo, è il commento di Schaeuble. "Quando i leader socialisti si incontrano perlopiù non viene niente di buono", punge il titolare dell'economia di Berlino, consapevole che l'unico leader conservatore potenzialmente presente al consesso ateniese, Mariano Rajoy, risulta assente. Parole alle quali è Tsipras a replicare, sottolineando come il gruppo Euro-Med "voglia unire e non dividere l'Europa", sulla base di tre concetti: crescita, sicurezza, solidarietà nella gestione della crisi dei migranti.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve