Tutte le notizie in breve

Nuovo attacco dell'antitrust europeo contro Google.

La Commissione ha formalizzato le accuse contro il colosso del web per "abuso di posizione dominante" per "le restrizioni imposte" ai produttori di smartphone e tablet Android e agli operatori di telefonia mobile, a cui impone di preinstallare sue app come Google search.

Secondo Bruxelles, Google ha "attuato una strategia sugli apparecchi mobili per conservare e rafforzare il suo dominio nel campo delle ricerca internet", violando le regole Ue.

"Android ha contribuito allo sviluppo di un ecosistema rilevante - e, ancora più importante, sostenibile - basato su un software open source e sull'innovazione aperta. Saremo felici di lavorare con la Commissione europea per dimostrare che Android è un bene per la concorrenza ed è un bene per i consumatori", ha dal canto suo affermato Kent Walker, Senior Vice President & General Counsel di Google, replicando alle accuse.

"I nostri accordi con i partner sono interamente su base volontaria - chiunque può usare Android senza Google. Provateci - potete scaricare l'intero sistema operativo gratuitamente, modificarlo come volete e costruire un telefono. E grandi aziende come Amazon lo fanno", si legge in una nota di Google.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve